Perché aprire una società negli Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi Uniti costituiscono uno dei maggiori centri economici della regione del Medio Oriente e la seconda più grande economia del mondo arabo, dopo l’Arabia Saudita. 

Grazie alla stabilità politica, alla sicurezza ed ai continui incentivi per una diversificazione economica, il paese è divenuto una delle mete più desiderate per condurre un business. Aprire una società a Dubai si rivela, in particolare, un’ottima opportunità di investimento, in quanto città trainante dello sviluppo economico nazionale.

A seguito della crisi finanziaria globale del 2008, gli Emirati Arabi Uniti hanno dimostrato di saper mantenere alti tassi di crescita e di seguire un andamento economico positivo anche durante la fase di caduta dei prezzi del greggio. 

Infatti, grazie alla saggezza dei loro leaders ed ai loro sforzi di diversificazione dell’economia nazionale, gli Emirati Arabi Uniti hanno intrapreso importanti passi in una serie di settori alternativi con l’obiettivo di ridurre la dipendenza dal petrolio del 20% nell’arco dei prossimi anni. 

Attualmente, i settori non petroliferi costituiscono il 69% della ricchezza del paese ed i massicci investimenti nel settore industriale e commerciale (includendo l’industria pesante, trasporto, industria petrolchimica, turismo, tecnologia dell’informazione, telecomunicazioni, energia alternativa, aviazione e spazio) sono considerati una forza stabilizzante e di protezione da impatti negativi legati alla volatilità del prezzo del petrolio nei mercati internazionali. 

Questo contesto, accompagnato dalla presenza di un quadro legale semplice e flessibile e di un ambiente tax-free, sta oggi incoraggiando migliaia di aziende straniere e di privati a costituire una società a Dubai o nel resto del paese.

Ci sono tre principali modalità per aprire un’attività negli Emirati Arabi Uniti:

  1. In congiunzione con uno sponsor emiratino nel mainland

  2. In proprio, con il 100% di proprietà della società e senza sponsorship, tramite una delle numerose free zones presenti in ciascun Emirato

  3. In proprio, con il 100% di proprietà della società e senza sponsorship, tramite la costituzione di una società offshore

Anche se la prima opzione presenta alcuni vantaggi (nessuna limitazione in termini di attività commerciali negli Emirati Arabi Uniti, numero dei visti lavorativi o location dell’ufficio, nessun auditing finanziario annuale o requisito di capitale sociale minimo*), vi sono significativi svantaggi, in particolare:

  • Restrizioni alla proprietà del capitale sociale, essendo il 51% del medesimo riservato allo sponsor locale (tranne nel caso dell’Individual Establishment per la conduzione di servizi professionali, dove si può detenere il 100% del capitale sociale ma occorre sempre avere uno sponsor emiratino)

  • Lo sponsor locale deve avere accesso ai conti bancari della società

  • La registrazione ufficiale di accordi collaterali non viene consentita

  • Lo sponsor locale deve conferire una procura al partner straniero

  • Ai sensi della giurisdizione nazionale, lo sponsor locale ha il diritto di rivendicare la sua quota di capitale sociale

  • Lo sponsor locale è giuridicamente responsabile della sua quota di capitale sociale

  • Il visto lavorativo è valido per soli 2 anni (rinnovabili)

Alternativamente, aprire una società nelle free zones degli Emirati Arabi Uniti potrebbe costituire un’opzione estremamente attraente per gli investitori stranieri.

Le free zones degli Emirati Arabi Uniti sono entità giuridiche distinte e soggette alle leggi e regolamentazioni dell’autorità della rispettiva free zone, la quale gestisce tutti gli aspetti relativi alla formazione ed operatibilità della società (registrazione, licenza, contratti lavorativi, visti, etc.).

Gli investitori possono aprire una società a responsabilità limitata nella forma di una Free Zone Establishment (FZE), se vi è un solo socio, o una Free Zone Company (FZCo), se vi sono uno o più soci, o semplicemente istituire una sede secondaria di società estera o un ufficio rappresentativo di un’azienda già operante negli Emirati Arabi Uniti o all’estero. 

Tuttavia, nelle free zones le società possono operare soltanto entro i confini stabiliti dalla free zone stessa (a seconda del tipo di business)  e limitatamente alle attività prescritte nella loro licenza.

Scopri i vantaggi delle free zones e consulta la lista per scegliere quale free zone possa essere la più indicata per il tuo business.

La terza opzione, ossia quella di aprire una società offshore negli Emirati Arabi Uniti, è altrettanto conveniente specialmente se si vuole condurre il proprio business in completa anonimità.

Le società offshore possono svolgere le loro attività solo al di fuori della giurisdizione degli Emirati Arabi Uniti e non danno la possibilità di avere il visto di residenza. 

Tuttavia, le società offshore possono consentire l’apertura del conto in banca negli Emirati Arabi Uniti e di acquistare delle proprietà immobiliari nel paese, con previa autorizzazione delle autorità competenti.

Per avere maggiori informazioni su come aprire una società negli Emirati Arabi Uniti, scrivici a contact@uaestablishment.com.

*Alcune free zones sono egualmente esentate.